Alessandro Angelucci lascia l’Olimpus

angelucci comunicato

Alessandro Angelucci non sarà più il Responsabile dell’Area agonistica dell’Olimpus Roma. A comunicarlo è il diretto interessato che spiega le ragioni che lo hanno spinto a lasciare il suo incarico. “Dopo quattro anni splendidi e ricchi di soddisfazioni sportive, a gennaio ho comunicato al Presidente, Andrea Verde, e al Vicepresidente, Renato Serafini, che, causa impegni lavorativi, dal mese di aprile avrei lasciato definitivamente l’incarico di Responsabile Area Agonistica dell’Olimpus Roma. Sono fiero di essere stato artefice, insieme ai tecnici e ai ragazzi, della crescita del Settore giovanile, portando tutte le categorie agonistiche in Elite ed arrivando, quest’anno, ai Play Off con tre categorie su quattro, battagliando per i relativi titoli con Società blasonate come S.S. Lazio C5, Cioli Cogianco ed History Roma 3Z. Abbiamo vinto lo scorso anno, con gli Allievi e con la Juniores, i rispettivi campionati. Aver partecipato per tre anni consecutivi con l’Under 21 al campionato nazionale ed essere arrivati ai 16esimi di finale è motivo di orgoglio per la crescita raggiunta. Alcuni ragazzi validi, inoltre, sono riusciti a ritagliarsi lo spazio che hanno meritato in prima squadra, con mister Ranieri, che nel campionato di A2 li ha fatti esordire e valorizzati. Ho chiesto alla Società che il lavoro fatto su tutto il Settore giovanile, annoverato ora tra i migliori della nostra Regione, continui la crescita intrapresa affidando a persone valide gli incarichi da me svolti fino ad oggi. Credo di lasciare un Settore in grande salute che ha bisogno di essere migliorato e sul quale la Società deve investire in maniera decisa. Ho visto questo club maturare passando del regionale di C1 a al nazionale di A2, consolidando la propria posizione dall’ottimo lavoro svolto da mister Ranieri. Vedere ora ragazzi di varie categorie nel giro della nazionale italiana è motivo di soddisfazione; questo deve dare impulso a tutto il movimento dell’Olimpus Roma. Ringrazio il Presidente Verde, il Vice Presidente Serafini e il patron Franco Casilli, i quali mi hanno voluto qui e dato la fiducia nell’iniziare questo percorso e spero di aver ripagato le aspettative societarie con il mio lavoro. Ringrazio in particolar modo mister Alessio Luzi al quale affidai, insieme ad Oscar Velazquez, l’iniziale progetto di crescita dei ragazzi; quest’anno Luzi è arrivato a giocarsi con la sua Juniores il titolo regionale Elite, da neo promossa. Un ringraziamento ai mister Musci e Caropreso che, con lavoro, dedizione e grande professionalità, sono riusciti ad elevare al massimo tutte le categorie loro affidate, nonché a mister Tulotta che con i Giovanissimi Elite, squadra composta da giovani sotto età, è riuscito a disputare un Play Out che, seppur perso, gli permetterà di fare domanda di ripescaggio nella categoria. Un grazie particolare al responsabile della comunicazione dott. Marco Ottaviani e a tutto lo staff organizzativo societario, senza dimenticare nessuno, dal Direttore generale, Adriano De Bartolo, al Direttore della Scuola Calcio Elite, Giampiero Serafini, con il suo staff completo, dai Dirigenti accompagnatori Salvi, Palange, Vergari e Schmid, al magazziniere, Gaetano Orefice, dal nostro manutentore, Antonio Brkkaj, alla fisioterapista, Daniela Grande, dai preparatori sportivi Farina, Merli e Strabioli alla segretaria Gioia Masia. Un caloroso saluto lo voglio dedicare anche a tutti gli interlocutori di questo sport con i quali ho avuto modo di condividere momenti importanti occasioni, in particolar modo a Valerio Scaccia e Lorenzo Nitti – con loro abbiamo creato un appuntamento di futsal giovanile che si rinnova sempre semestralmente – al Comitato Regionale alla Divisione C5, ad allenatori, dirigenti e giocatori di tutte le Società di calcio a 5 regionali e nazionali. Lascio il mio incarico nella speranza che questo sport sia valorizzato maggiormente dalle istituzioni sportive e che tutti gli addetti ai lavori svolgano i propri compiti con passione e professionalità, mettendo da parte gli interessi personali. Faccio un grosso in bocca al lupo all’Olimpus Roma con la speranza di vederla nel prossimo futuro ai massimi vertici sportivi”.

La replica del Presidente del Club romano, Andrea Verde: “A malincuore accettiamo la decisione presa da Alessandro Angelucci. Per ragioni di lavoro deve lasciare il suo incarico. Siamo certi di riuscire a convincerlo a rimanere come consulente esterno. Non può abbandonare quello che, con così tanto entusiasmo e passione, ha contribuito a realizzare”.

Be the first to comment on "Alessandro Angelucci lascia l’Olimpus"

Leave a comment