Angelo Schininà si tinge di Blues e ritrova mister D’Orto

Angelo Schininà al PalaOlgiata. Tra i volti più noti del futsal italiano, il nome di Schininà, trentenne romano, è, da lungo tempo, fortemente legato alla serie A. Nelle formazioni maggiori, la vita professionale di “Lillo” inizia a L’Acquedotto, poi c’è la Lazio di mister D’Orto, tra prima squadra e conquista dello Scudetto Under 21, quindi Kaos, Real Rieti, Sandro Abate e Cybertel Aniene, i club dei quali ha indossato la maglia. Oltre a quella Azzurra. Schininà, infatti, è stato più volte tra i convocati della Nazionale Italiana, minore prima, maggiore dopo.

Combattente, ambizioso, determinato, i tre aggettivi con i quali si descrive, il numero 88 quello scelto da “Lillo” Schininà per la sua nuova stagione all’Olimpus Roma: “Questa è una società molto ambiziosa – racconta nelle sue prime dichiarazioni in Blues – con un progetto altrettanto chiaro, è la migliore che c’è nel Lazio quindi non potevo non accettare. Da quello che sto vedendo sarà un campionato duro e complicato, tutti i club stanno allestendo grandi roster, questo è il segno che sicuramente il movimento sta crescendo e che, quello italiano, è sempre più uno dei campionati maggiormente difficili. L’Olimpus ha investito molto costruendo una rosa colma di campioni, ciò fa capire le sue intenzioni. Sarà un piacere per me condividere lo spogliatoio con grandi giocatori e confrontarmi con loro, allenamento dopo allenamento. Non vedo l’ora di iniziare”.

Ufficio stampa Olimpus Roma

Be the first to comment on "Angelo Schininà si tinge di Blues e ritrova mister D’Orto"

Leave a comment