L’Olimpus attende il Fuorigrotta, Serafini: “Voglio una squadra che lotti su ogni pallone”

serafini-verde-1024x683

Voltare pagina e reagire. Compito tutt’altro che semplice per l’Olimpus, che, dopo il brutto k.o. sul campo della Mirafin, ospiterà il Fuorigrotta nella ventunesima giornata del girone B di Serie A2. A complicare il tutto le assenze, per squalifica, di Davila e Luca Pizzoli.

“Quali sono state le cause della brutta prestazione del PalaLavinium? Difficile dirlo, probabilmente ci siamo fatti innervosire da una squadra che non aveva nulla da perdere. Ci siamo complicati la vita da soli”, la delusione di Renato Serafini. Occorre fare tesoro degli errori commessi: “Era già successo di perdere punti contro formazioni che sono sotto di noi in classifica, adesso spero vivamente che i ragazzi abbiano imparato la lezione – prosegue il vicepresidente -. È strano che una squadra come la nostra, capace di grandi imprese contro rivali attrezzatissime, commetta simili passi falsi nelle gare sulla carta più agevoli”.

La formazione di Budoni è chiamata a una reazione di carattere. Servirà una grande prova, però, per centrare un risultato positivo contro il Fuorigrotta, seconda forza del campionato e reduce dalla qualificazione alla Final Four di Coppa Italia. “Dovremo fare i conti con assenze pesanti, ma mi aspetto di rivedere l’Olimpus ammirato con l’Italpol o in altri match di cartello – conclude Serafini -. Voglio una squadra che lotti su ogni pallone e giochi con la bava alla bocca”. Reagire è d’obbligo.

Be the first to comment on "L’Olimpus attende il Fuorigrotta, Serafini: “Voglio una squadra che lotti su ogni pallone”"

Leave a comment