L’Olimpus cade contro lo Statte (5-1). Sgarbi non basta

olimpus femm

L’Olimpus tiene sotto controllo lo Statte nel primo tempo; subisce la rete del vantaggio avversario a fine frazione poi, nella ripresa, perde il bandolo della matassa. A Montemesola la spunta lo Statte che vince per 5-1. Per la formazione romana a segno la sola Sgarbi.

La prima occasione del match è dell’Olimpus con un tiro dal limite di Bellucci che termina al lato della porta difesa da Margarito. La formazione blues si chiude molto bene, impedendo allo Statte di inserirsi in attacco. Ci prova Fracassi che, con un tiro a giro sul secondo palo, impegna il portiere dello Statte alla deviazione in angolo. L’Olimpus contiene l’avanzata dello Statte e parte in contropiede appena possibile; quando lo Statte è in fase di impostazione nella propria metà campo, la formazione romana sale in pressing alto, evitando alle pugliesi di impostare con la dovuta efficacia. Lo Statte, pressato su ogni centimetro, ci prova con conclusioni dalla distanza, tutte disinnescate da Vecchione. Belam sfida Vecchione su calcio di punizione, palla respinta anche stavolta dall’estremo difensore blues. Al 19′ altro calcio di punizione per lo Statte, Belam serve a sinistra Mansueto, il tiro del pivot termina fuori. A pochi istanti dalla fine del primo tempo, la formazione di casa passa in vantaggio: Giuliano approfitta di una palla lasciata rimbalzare al limite dell’area di rigore dell’Olimpus e calcia a rete (1-0). Ad inizio ripresa Belam raddoppia per lo Statte (2-0). La reazione dell’Olimpus è in uno spunto di Pomposelli che scavalca Margarito con un pallonetto che si stampa però sul palo. Nell’azione seguente, lo Statte cala il tris con Belam in contropiede (3-0). Ci prova ancora l’Olimpus con Pomposelli, la cui puntata da posizione centrale sibila alla sinistra del palo. La rete è nell’aria e arriva poco dopo, al ‘5, con Sgarbi che accorcia le distanze con un diagonale secco e preciso sul secondo palo (3-1). L’Olimpus manovra ed è lo Statte ora ad affidarsi alle ripartenze. Proprio da una di queste ha origine la quarta rete della formazione pugliese che va a segno con Giuliano a 14’01” (4-1). Negli ultimi sei minuti di gara l’Olimpus prova a graffiare il match inserendo il portiere di movimento, con capitan Lisi che veste la maglia blu. A 16’30” lo Statte trova la quinta rete, ancora una volta con Giuliano (5-1). Dopo circa un minuto, palla su banda per Lisi che incrocia sul secondo palo, Mansueto ci arriva. A Montemesola vince lo Statte. Settimana prossima l’Olimpus giocherà al PalaOlgiata l’ultima gara casalinga del 2018, contro il Falconara.

 

Be the first to comment on "L’Olimpus cade contro lo Statte (5-1). Sgarbi non basta"

Leave a comment