L’Olimpus Roma supera la Bellator con la triade Blanco-Dayane-Cortes

bellator-olimpus

La formazione di Daniele D’Orto parte bene. Supera la formazione amaranto per 0-3 al Palazzetto dello Sport di Frosinone e conquista i primi tre punti della stagione contro una squadra coriacea e ben messa in campo. Le due formazioni arrivavano a questo incontro con assenze importanti: quelle di Iannucci per la Bellator e del duo Gayardo-Benvenuto per la formazione blues.

La gara. Nella prima frazione di gioco la gara sembra non riuscire a sbloccarsi. La formazione di casa è ben messa in campo e sale in pressione alta quando l’Olimpus imposta la manovra. A parte qualche spunto personale, la partita resta sullo 0-0 fino alla soglia del 14’. Al 13’ palla a Da Rocha che se ne va sulla corsia di destra, serve centralmente l’accorrente Blanco che dalla trequarti calcia sotto la traversa, sorprendendo Munoz. 0-1 per l’Olimpus e gara che si apre con la formazione blues che va vicina al raddoppio in due occasioni. Prima Blanco serve De Angelis che calcia sul secondo palo, palla che termina fuori di poco; poi, è Pomposelli ad andare vicina al goal con una gran botta da posizione centrale che termina alta sopra la traversa. Azione fotocopia dall’altra parte, con Guercio che si accentra da sinistra ma calcia alto. La ripresa. Olimpus ancora in attacco con Da Rocha che riceve sull’out di destra e serve sul lato opposto l’accorrente Cortes, il cui tiro termina sul fondo ad un metro dal secondo palo. E’ un “antipasto” per la seconda rete della formazione ospite che arriva al 5’28’’: Lisi invita Da Rocha che non si fa pregare e insacca. 0-2 per l’Olimpus che spinge ancora sull’acceleratore. 7’, punizione per la formazione blues da posizione invitante, alla battuta Blanco calcia in porta, traiettoria invitante, Munoz sfiora e sfera che si infrange sulla traversa. Al 14’ la reazione della Bellator: Guercio ci prova prima dalla distanza, trovando la pronta risposta di Sara Giustiniani che devia sopra la traversa; poi, 20’’ più tardi su tiro libero, il numero “10” della formazione di casa centra la traversa.  L’Olimpus risponde con una conclusione di Lisi. A chiudere la gara è il capitano della formazione blues, Cortes, con un tiro dalla trequarti che sorprende la Bellator Ferentum; la formazione di Roberto Chiesa si era letteralmente fermata in quell’occasione pensando in un intervento del direttore di gara a seguito di un contatto tra due giocatrici. La partita, dunque, si chiude sullo 0-3 a favore dell’Olimpus Roma che in questo weekend sarà impegnata nella Supercoppa al PalaKilgour di Ariccia. Appuntamento per Sabato 30 Settembre, ore 20.30. La parola del capitano. “La prima partita della stagione è sempre complicata”, ha dichiarato Leticia Martin Cortes al termine della gara. Cosa c’è da temere del Montesilvano? “Ci sono delle giocatrici importanti, come Amparo, Borges, D’Incecco, Ortega…. Il gruppo è molto importante”.

 

Be the first to comment on "L’Olimpus Roma supera la Bellator con la triade Blanco-Dayane-Cortes"

Leave a comment