L’Olimpus sfiora il colpaccio ma deve accontentarsi di un punto: 3-3 col Ciampino

Ciampino-Olimpus

Termina con uno spettacolare 3-3 il big match del PalaTarquini. Un punto e qualche rimpianto per l’Olimpus, avanti nel punteggio nel corso di quasi tutta la sfida.

Alla formazione di Budoni bastano ottanta secondi per sbloccare il match, con Cittadini (grande ex di turno) bravissimo a sfruttare la dormita dei padroni di casa sugli sviluppi di un fallo laterale. Primo tempo praticamente perfetto dei Blues, che rischiano poco e trovano il raddoppio con una splendida giocata di Lamas (seconda partita, secondo gol per l’argentino). Prima dell’intervallo ci sarebbe spazio anche per il tris, ma Federico Di Eugenio fallisce un tiro libero, calciando direttamente fuori la sfera.

Nella ripresa, il Ciampino prova subito a cambiare marcia, ma l’Olimpus non trema, anzi. Sono proprio gli ospiti, infatti, a rendersi più pericolosi, sfiorando a ripetizione la rete del 3-0. Poco cinismo: un lusso che in certe sfide non ti puoi permettere. La formazione di Reali ringrazia e ristabilisce la parità in poco più di un minuto: Pina accorcia grazie a una conclusione deviata, Papù fa 2-2 a 5’15’’ dalla sirena. Reali non si accontenta e ci prova con il portiere di movimento, una mossa che inizialmente favorisce l’Olimpus, capace di riportarsi avanti con Davila. Il nuovo vantaggio, però, dura appena 17’’: di Dener il guizzo del definitivo 3-3.

Be the first to comment on "L’Olimpus sfiora il colpaccio ma deve accontentarsi di un punto: 3-3 col Ciampino"

Leave a comment