Olimpus, stop che fa male: la Roma espugna il PalaOlgiata per 5-4

olimpus-roma

Nella ventunesima giornata, la formazione di Budoni cade davanti al proprio pubblico, arrendendosi 5-4 nel match contro la Roma. Il k.o. contro i giallorossi arriva al termine di una partita folle, a lungo condotta dai padroni di casa, avanti 4-2 fino a cinque minuti dalla sirena. Tanti, troppi rimpianti per i Blues, che, dopo il solito svantaggio iniziale, sembravano, sia sul 3-1 che sul 4-2, poter gestire la situazione e conquistare l’intera posta in palio.

A sbloccare il match Gastaldo, a segno dopo appena 1’48’’. Olimpus sotto per la quinta gara consecutiva, ma, come sempre, bravo a reagire e a rimediare ai propri errori iniziali. Di Lamas la rete del pareggio, di Davila il gol del sorpasso, con una grande giocata sugli sviluppi di un calcio di punizione. A 3’50’’ dall’intervallo la firma di Federico Di Eugenio, per il 3-1 con cui si chiude la prima frazione, anche grazie a due super parate di Ducci.

Olimpus punito anche a inizio ripresa, sempre da Gastaldo. Ci pensa, però, capitan Di Eugenio a ristabilire il doppio vantaggio dei Blues, che sfiorano il pokerissimo con Lamas, fermato dal palo. La Roma risponde con il legno colpito da Gastaldo, ma i padroni di casa sembrano poter controllare la situazione. Al quindicesimo, Di Vittorio prova a cambiare le carte in tavola con Di Scala portiere di movimento, ma ad aiutare davvero i giallorossi è più che altro la dea bendata, con due deviazioni che spiazzano Ducci e riportano tutto in parità (di Cardone e Batata le conclusioni “agevolate” dalla sorte). A complicare la situazione dei padroni di casa i cinque falli commessi, un fardello che segnerà la sfida del PalaOlgiata. A poco più di un minuto dalla sirena, infatti, un intervento scomposto di Alessio Di Eugenio, già ammonito, viene sanzionato dal direttore di gara: doppio giallo e tiro libero. Caique non sbaglia e fa 5-4 a 70’’ dal termine. Budoni ci prova con Federico Di Eugenio portiere di movimento, ma gli ospiti resistono e portano a casa tre punti fondamentali per la salvezza. Compromettendo, forse definitivamente, i sogni playoff dell’Olimpus.

Be the first to comment on "Olimpus, stop che fa male: la Roma espugna il PalaOlgiata per 5-4"

Leave a comment