Ti abbiamo conquistata, mantenuta, ci hai fatto soffrire, sognare, abbracciare e gioire in questi sei anni. Ora ti salutiamo, serie A2, andiamo nell’elite, andiamo nell’olimpo

Cala il sipario su una stagione storica per l’Olimpus. La società presieduta da Andrea Verde sabato 24 aprile è scesa in campo, nel suo PalaOlgiata, per l’ultimo atto di un campionato che i Blues hanno saputo vivere da protagonisti incontrastati. Con quattro giornate di anticipo, gli uomini di D’Orto hanno conquistato la promozione in serie A, 62 i punti totalizzati, 20 le vittorie, 152 i gol realizzati. Con Dimas capocannoniere non solo del girone B ma dell’intera categoria, seguito da Jorginho, vice nella classifica marcatori. Un Olimpus dei record come lo abbiamo definito più volte di cui nei prossimi giorni riassumeremo tutti i numeri stellari di un’annata indelebile nella memoria e nel cuore.

Olimpus – Città di Sestu, la giornata con cui i Blues hanno salutato il campionato di serie A2 e che ha segnato la vittoria numero venti: 6-1 il finale con la tripletta di Dimas e le reti di capitan Federico Di Eugenio, Jorginho e Andrea Pizzoli.
Propositiva e con il piglio che l’ha contraddistinta dall’inizio della stagione – senza lo squalificato Lolo Suazo e gli infortunati Chimanguinho e Ducci – la squadra di D’Orto alza subito il ritmo e a 4’26’’ con capitan Federico Di Eugenio sblocca per l’1-0. Continua a creare l’Olimpus, risponde il Città di Sestu ma Laion respinge dando subito le consolidate certezze ai propri compagni. Dimas, Jorginho, Alessio Di Eugenio e Luca Pizzoli tra i giocatori più vicini al gol in diverse circostanze, dall’altro lato però Atzeni a 15’21’’ riesce a riportare il parziale in parità sul quale si chiude il primo tempo, 1-1.
Ripresa. Come ad inizio gara, Olimpus subito in avanti, Ghiotti quindi Cittadini ma è Jorginho a raddoppiare, a 5’45’’, per il 2-1. L’Olimpus si riversa nella metà campo del Città di Sestu, è offensiva ma non trova la via del gol; gli avversari a 10’08’’ si ritrovano in inferiorità numerica per il doppio giallo ad Atzeni. Gli uomini di D’Orto affondano subito il colpo, a 11’34’’ Dimas è l’autore del 3-1. Federico Di Eugenio sfiora il gol sullo sviluppo di un calcio d’angolo ma la rete del 4-1 non tarda ad arrivare, è di Dimas a 17’40’’, 4-1. Il Città di Sestu resta in partita ma sia Laion che Musso, subentrato nei minuti finali, negano ogni possibilità. A 19’27’’ Cittadini serve Andrea Pizzoli ed è 5-1, a nove secondi dalla fine si registra l’espulsione, per gli ospiti, di Bullita, tra i pali dopo Zanatta. C’è ancora tempo per l’ultimo gol, lo concretizza a 19’52’’ Dimas. L’ultimo marcatore Blues della stagione, il primo della classifica con trentanove reti realizzate.
L’Olimpus scrive l’ultima pagina della stagione 2020/2021 ed ora è pronta ad aprire il nuovo capitolo, dal titolo serie A. Al lavoro, già da lunedì, per il prossimo anno. Il sogno è diventato realtà.

Be the first to comment on "Ti abbiamo conquistata, mantenuta, ci hai fatto soffrire, sognare, abbracciare e gioire in questi sei anni. Ora ti salutiamo, serie A2, andiamo nell’elite, andiamo nell’olimpo"

Leave a comment